THE CROWN: Claire Foy parla della nomination ai Golden Globe e della seconda stagione

Mentre la maggior parte delle star di Hollywood stava ancora dormendo durante le nomination ai Golden Globe di lunedì, l’attrice di The Crown Claire Foy, che interpreta la giovane Regina Elisabetta II, era già ben sveglia e ha scoperto in diretta della nomination per Migliore Attrice in una serie drammatica.
E’ stata anche contenta di scoprire di non essere la sola: John Lithgow è stato nominato nella categoria Miglior Attore Non Protagonista per la sua performance del Primo Ministro Winston Churchill.
La stessa serie è in lizza per Migliore serie drammatica.
Foy, che sta girando la seconda stagione, ha parlato con Vulture della sua reazione alla sua prima nomination, di come si sente senza Lithgow e del futuro dello show.

Congratulazioni! Come ci si sente ad essere nominati per la prima volta? 
Non ci potevo credere. Il mio agente mi ha chiamato e me l’ha detto e io sono scoppiata a ridere.

Hai scritto a John Lithgow? 
No, perchè ho pensato fosse troppo presto a Los Angeles per provare a contattarlo. Ma appena avrò finito questa intervista, gli scriverò un’email con tutto il mio affetto.

Sei stata sorpresa di vedere The Crown insieme a tutti quegli show come Game of Thrones? 
Non ho idea di come funzioni. Lo show è uscito solo a Novembre, per cui mi sembra tutto vorticoso. Ho sempre pensato che questo genere di cose avessero bisogno di tempo per poter consolidare un pubblico. Sono stata così sopraffatta dalla quantità di persone che l’ha visto e dal feedback positivo. Per cui… è fantastico.

Sai quale episodio è stato presentato? 
No. E’ così che fanno? Non lo guardano tutto? Oh, bè ovvio che non lo fanno, le persone non ne hanno il tempo! [Ride.]

Lo penso anche io. Quale episodio avresti voluto guardassero?
Il mio episodio preferito è il nove, e non compaio molto [Ride]. Quindi non credo sarebbe la scelta giusta. Per me tutta la serie è una meraviglia. Sento di aver interpretato più personaggi perchè l’Elizabeth all’inizio dello show è molto diversa dalla Elizabeth alla fine. Per cui non è possibile guardarlo in modo discontinuo; devi guardare tutto il suo viaggio e la progressione. Credo la pensino tutti così. Però gli episodi uno e due si possono isolare, sono due film – hanno una loro storia d’amore, la bellezza e l’energia che li rendono indipendenti dal resto della serie.

The Crown si unisce ai period drama britannici che hanno ricevuto premi – Dwntown Abbey, Wolf Hall, nell’ultimo dei quali hai recitato. Perchè questa serie trova il favore del pubblico straniero?
Oddio, non lo so. Se è una moda, sicuramente non è così in Inghilterra. Non hai il favore del pubblico se fai un period drama. Non vorrei dire che sia una moda perchè al momento ci sono tanti period drama, a prescindere dalla loro qualità.

E’ vero. Tutti i tuoi avversari sono attori di un period drama. 
Oh, davvero? Wow. E’ semplicemente la natura del dramma: per la maggior parte delle volte o guardi indietro o guardi in avanti. Penso che a volte sia spaventoso guardare che cosa accade nel presente, non credi? Se guardi show come The Big Short99 Homes, ci mostrano la situazione in cui ci troviamo e come ci siamo arrivati. Ma se sei in grado di fare qualcosa sul passato, c’è un senso di fuga e puoi attingere dalle storie sul presente.

Sarà il tuo primo Golden Globe? 
Decisamente sì. Devo decidere che cosa indossare, Oddio!

Venendo dal mondo di The Crown, non credo sarà un problema trovare un abito elegante. 
Ho bisogno che la stilista Michele Clapton me ne faccia uno. Sarebbe perfetto.

Recentemente la famiglia reale ha rilasciato un comunicato stampa commentando una relazione personale. Il tempismo è piuttosto strano. Pensi che sia l’effetto di The Crown
No. La monarchia è antica di migliaia di anni e ha già sperimentato molte cose come The Crown in passato. Sono in continua evoluzione e cambiamento, ecco il motivo. Devono farlo. Penso che si trovino in una posizione molto interessante al momento perchè devono cambiare più velocemente rispetto a noi che cerchiamo di stare dietro ai continui cambiamenti. Stiamo cercando di capire come vivere nel mondo che abbiamo creato. Ci stanno costantemente esaminando dalla loro posizione e dal loro ruolo. Per cui spesso o sono avanti o sono indietro rispetto a noi, ma non c’è una regola. Non credo assolutamente che The Crown abbia avuto alcuna influenza.

Presti più attenzione alle notizie dei Reali Britannici ora che hai interepretato un reale? 
E’ quella cosa che quando inizi a farla, ti rendi conto che è ovunque tu vada. E’ all’improvviso dappertutto. Te ne rendi conto molto di più. E’ divertente perchè, secondo me, la monarchia è Lei, ma non è più necessariamente così. Prima pensavo che c’è una generazione più giovane e che cambierà. Sono ancora nel suo mondo, per cui al momento non sono all’altezza degli sviluppi moderni.

L’hai incontrata? 
Sì! Un paio di anni fa, circa cinque o sei anni fa, prima di sapere che l’avrei interepretata. Starò con il fiato sospeso mentre aspetto di ricevere un altro invito [ride].

Se non l’ha ancora fatto, pensi che guarderà The Crown ora che ha anche una nomination? 
La cosa è che non ho idea se vada su internet. Inoltre non sono neanche sicura se voglio che lo guardi. So che preferisco non sapere. C’è del mistero e della bellezza nel non sapere se l’abbia visto oppure no.

Avete iniziato le riprese della seconda stagione? 
Sì. E’ stato particolare perchè eravamo tutti separati e non sento nemmeno di averne girato così tanto. Siamo tutti smistati in piccole unità. Non vedo l’ora di riunirci di nuovo e di trovarci in una stanza e aggiornarci. Abbiamo iniziato praticamente da dove era finita la prima stagione, per cui sembra che il tempo non sia passato. Non c’è un salto temporale, ma racconteremo altri 10 anni.

Dovrà essere agrodolce non avere John Lithgow sul set.
Lo so, è bruttissimo! Io e Matt abbiamo parlato su Skype l’altro giorno e John era lì a Los Angeles. E’ stato bello anche solo vedere la sua faccia! Mi manca e gli voglio bene. Ma a dirla tutta non posso essere infedele. Ho dei nuovi primi ministri eccellenti – Jeremy Northam che interpreta Anthony Eden e poi Harold Macmillan – per cui sono una donna fortunata. Ma devo dire che John Lithgow occupa un posto speciale nel mio cuore. Sono così felice che sia stato nominato! Non posso crederci. Andremo insieme a Los Angeles e passeremo una serata fantastica.

Netflix ha detto di voler continuare The Crown per sei stagioni, ognuna tratterà di una decade della vita della Regina. Hai già paura del trucco prostetico? 
Bè dopo due stagioni ho finito. Vado via. Si sbarazzano di tutti noi.

Cosa?
Lo so. Non so che cosa abbiamo intenzione di fare, ma sono un gruppo eccezionale di registi e produttori e sarà diverso ed eccitante. Sarà originale. Non vedo l’ora di vedere cosa succederà. Sono molto onorata di essere stata coinvolta. Non potrei esserne più felice. Non ci saranno più chiamate alle 3 del mattino per il make up!

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: