BLINDSPOT: Rich Dotcom è tornato! [SPOILER]

Questo articolo contiene spoiler sull’episodio 2×14 di Blindspot. Continuate a vostro rischio e pericolo!

Non verrà mai detto abbastanza: fare 22 episodi in TV è difficilissimo. Fare 22 episodi di uno show basato su cospirazione e mistero è ancora più difficile. Queste sono le ragioni per cui The X-Files rimane uno degli show più influenti della TV; Chris Carter e co hanno capito che l’unico modo per raccontare una storia di cospirazioni era quello di ignorarla regolarmente, a volte per settimane, e/o dopo aver rivelato informazioni molto importanti. Un episodio a sè stante, in cui i personaggi si ritrovano coinvolti in una missione slegata dal problema principale, può allungare la vita di qualunque grande arco narrativo lo show abbia in mente.

Lo showrunner di Blindspot Martin Gero e il suo team hanno capito che c’è un solo modo per fare un episodio a sè stante di successo in Blindspot: Rich Dotcom (Ennis Esmer). Non tutti gli episodi con il famigerato hacker sono stati un successone, ma Rich regala una grande energia a quella che di solito è una situazione molto seria. Il suo ritorno in “Borrow or Rob” è arrivato dopo un episodio incentrato su Shepherd (Michelle Hurd), lasciando da parte tutte le questioni in sospeso per un’ora di divertimento.

La scorsa settimana Blindspot aveva mostrato la tortura di un uomo anziano malato di mento. L’argomento di questa settimana era incentrato sull’operazione sotto copertura di Rich, Weller (Sullivan Stapleton), Patterson (Ashley Johnson), e dell’ex ragazzo di Rich Boston (Josh Dean), come coppie, in una società segreta d’elite. La scorsa settimana i nostri personaggi stavano cercando di decifrare messaggi sconclusionati. Questa settimana metà dell’episodio era formato da battute a proposito di Rich che ha assunto Weller, ovviamente un gigolò, per essere il suo ragazzo e impressionare alcuni vecchi compagni di college.

C’è una bella differenza, ma lo show dovrebbe fare cose del genere più spesso. Se è necessario che Rich sia presente più spesso va benissimo; Blindspot è uno show completamente diverso quando c’è lui.

I dettagli della trama di “Borrow or Rob” includono le solite indagini – un tatuaggio ha portato la squadra a indagare di un significativo aumento nelle vendite di litio – il cui unico scopo era far comparire Ennis Esmer, cosicchè lo show potesse prendersi un po’ in giro. Il momento degno di nota dell’episodio è stata la scena con Rich and Weller, vestiti a festa, sulla pista da ballo a tentare di esaminare una situazione ostile. è una scena vista decine di volte in TV e nei film, in cui persone bellissime riescono a stento a trattenere l’attrazione che provano l’uno per l’altro mentre stanno lavorando.

Qui però la situazione non era esattamente questa. Non perchè si trattava di due uomini, ma per quanto Rich e Weller erano uno l’opposto dell’altro. Rich è un perfetto complemento per un Weller puritano, e lo show fa capire che anche i personaggi lo sanno. Rich punzecchia Weller nel corso della serata – facendolo passare per un gigolò, e in generale oggettivandolo – di proposito, sia perchè vuole vendicarsi dell’arresto sia perchè non riesce a farne a meno.

Prima e dopo questi momenti sulla pista da ballo, “Borrow or Rob” ha mostrato una sorta di origine di Rich, ma non ha rivelato una tragedia del suo passato che potrebbe modificare la nostra percezione del personaggio. Come prevedibile, Rich al college era un fomentatore, anche tra i suoi amici potenti, mentre il suo orgoglio (e la devozione ad un algoritmo di analisi del rischio) gli hanno impedito di andare nella Silicon Valley con lo Zach Riley di Elon Musk. La si potrebbe vedere come una storia triste, ma soprattutto è un accenno al Rich che abbiamo visto in passato. Non ce la fa, deve essere il più intelligente e tutti devono saperlo.

Ancora meglio, questa trama ha mostrato un bel po’ di auto-consapevolezza da parte dello show. Ad un certo punto Rich ha iniziato a spiegare a Weller una parte del suo passato, prima di ammettere che a nessuno interessano i prequel. Molti dei ricconi presenti alla festa hanno nomi ridicoli, dovuti al fatto che hanno talmente tanti soldi che nessuno li prenderà mai in giro. Più in là nel corso dell’episodio, quando viene rivelato il piano di uno dei presenti di comprare litio dalla compagnia di Riley, un personaggio punta una pistola contro Rich e urla “NOW HACK”.

Anche le altre scene dalla missione sono servite a dare all’episodio un tono più leggero. Patterson e Houston erano incastrati in quella che è iniziata come una copertura ridicola ed è finita per servire a ricordare a Patterson che la sua disponibilità ad innamorarsi non è una cosa negativa, indipendentemente dal fatto che i suoi compagni muoiono o sono parte di un piano terroristico con decenni di pianificazione.

“Borrow or Rob” non sarà ‘importante’ come l’episodio della scorsa settimana, ma probabilmente sarà ricordato con affetto perchè ha dato a noi un po’ di divertimento e a personaggi come Weller o Patterson un po’ di tregua dall’inferno che li circonda.

I momenti in cui si parlava dei tentativi di Jane (Jaimie Alexander) di aiutare Roman (Luke Mitchell) a ricordare il suo passato, dell’improvvisa battaglia di Reade (Rob Brown) con la cocaina o anche della conferma che Riley stava lavorando con Borden (Ukweli Roach) e Sandstorm, sono serviti a ricordare tutto quello che sta succedendo ai personaggi.

Non è che Blindspot abbia un problema; la gente adora la risoluzione dei tatuaggi. Ma Rich Dotcom è un’ottima soluzione, anche se solo per qualche episodio a stagione, per situazioni di questo genere.

FONTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: