13 REASONS WHY: parlano i genitori di Hannah Baker

13 Reasons Why racconta la storia di Hannah Baker e di come decide di porre fine alla sua vita. Ma mostra anche l’impatto delle sue azioni e di come queste influenzano diverse persone nella vita di Hannah – specialmente coloro che la conoscono e le vogliono bene, come i suoi genitori. Entrambi sono in lutto e alla ricerca di risposte.

“Tragicamente ci sono molte persone per le quali non è solo inimmaginabile, ma è la loro storia,” ha detto Brian d’Arcy James, interprete del padre di Hannah. “Quindi prima di tutto vuoi onorare questo ed essere il più vero possibile a ciò che hai imparato, le ricerche che hai fatto e gli obiettivi che ti sei prefissato per il personaggio.”

Comunque, lo show non mostra il lutto dei Baker. Attraverso le cassette di Hannah – delle quali i genitori non sanno dell’esistenza – la serie torna indietro ai momenti felici nelle loro vite quando hanno passato del tempo insieme come una famiglia, nonostante le preoccupazioni economiche e del negozio di famiglia. E’ ciò che non ha permesso ai due di vedere i segni della depressione di Hannah ed è anche ciò che ha reso il suicidio così straziante da guardare.

 “E’ una cosa molto comune nelle famiglie,” ha detto Kate Walsh, che interpreta la madre di Hannah. “E’ stato molto importante rappresentare i Baker come una famiglia normale, che affronta problemi normali di tutti. Hanno fatto ciò che pensavano fosse il meglio. Per cui si sono persi qualcosa.”

La Walsh ha anche detto che può essere un periodo complicato sia per i genitori sia per i figli, soprattutto quando i teenager iniziano a ribellarsi e a diventare più segreti su ciò che accade nelle loro vite. “Più esperienza puoi avere sulla ricerca dei segni, meglio è. Non è solo compito dei genitori. Il suicidio è un problema della comunità. E’ responsabilità di tutti prendersi cura degli altri.”

Mentre ci sono persone che lodano lo show e le rappresentazioni di alcuni dei problemi principali che i teenager devono affrontare durante gli anni del liceo, ci sono anche persone preoccupate dell’effettiva raffigurazione del suicidio di Hannah – Netflix ha anche aggiunto alcuni avvisi all’inizio degli episodi. Non è stata l’unica scena difficile da girare. La Walsh e d’Arcy James hanno dovuto girare la scena subito dopo il suicidio, dove i Baker trovano il corpo senza vita di Hannah.

“Eravamo ben consapevoli del tipo di scena e ciò che rappresentava,” ha detto d’Arcy James. “C’era un’essenza austera nel portare a termine il lavoro, efficientemente e con un grande rispetto.” 

La Walsh, che la considera una delle scene più difficili da girare della serie, concorda. “E’ stata una delle ultime scene che abbiamo girato, e tutti coloro che hanno firmato per fare questo show, dallo studio ai produttori al cast alla crew, ogni singola persona, tutti gli autori, erano estremamente sensibili e avevano a cuore questa scena e l’argomento trattato.”

In preparazione per il ruolo, la Walsh ha parlato con uno psichiatra specializzato nel trattamento delle famiglie che hanno sperimentato il suicidio di un membro della famiglia stessa.

 “Parlare con altre persone quando hanno pensieri suicidi è essenziale e importante perchè non hanno sempre questi pensieri suicidi,” ha detto la Walsh. “Va e viene e può durare circa 10 o 20 minuti. Se possono parlare con qualcuno o farsi sentire durante quel periodo, si può davvero prevenire, il che ha senso se si pensa alle linee dirette e a come riescono a connettersi alle persone e il perchè questa conversazione nella cultura sia molto importante per quanto riguarda i genitori nella serie.”

Ha poi aggiunto, “Il creatore della serie Brian Yorkey non voleva che questo fosse solo uno show sul liceo. E’ più sugli effetti della depressione e dello stupro e tutte quelle cose che accadono al liceo e nella comunità, e provare ad avere realmente un dialogo tra genitori e ragazzi, e insegnanti e ragazzi, e parlare per davvero di suicidio.”

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: