ONCE UPON A TIME: Adam Horowitz e Edward Kitsis parlano della settima stagione [SPOILER]

Questo articolo contiene spoiler sul finale della sesta stagione di Once Upon a Time. Continuate a vostro rischio e pericolo!

La Battaglia Finale ha portato a molte perdite nel corso del finale di due ore della sesta stagione di Once Upon a Time.

A causa della maledizione, Henry (Jared Gilmore) si è ritrovato in una Storybrooke guidata dalla Black Fairy (Jaime Murray) in cui Emma (Jennifer Morrison) è rinchiusa in un manicomio, inconsapevole di essere la Salvatrice e che rifiuta di credere alle favole.

La Battaglia Finale infatti non è una reale battaglia, ma è una lotta per l’anima di Emma. La Black Fairy spera di distruggere la sua fede, e così facendo causare la distruzione e la sparizione di tutti i reami del mondo delle favole – e riesce quasi nel suo intento. Anche se Emma inizialmente torna alla sua vecchia vita a Boston, Henry è riuscita a convincere la madre a tornare, salvando la vita di tutti quanti.

Ma è Rumple (Robert Carlyle) che di fatto rompe la maledizione. Furioso del fatto che la Black Fairy ha imprigionato Belle (Emilie de Ravin), Rumple ha ucciso sua madre, ponendo fine alla maledizione, facendo tornare la memoria ad Emma e riportando tutti a Storybrooke. Sfortunatamente, la Black Fairy aveva già ordinato a Gideon (Giles Matthey) di uccidere Emma. Invece di opporsi, Emma decide di sacrificarsi piuttosto che uccidere un innocente. Ma, in una scena che ricorda il finale della prima stagione, il bacio di Henry fa resuscitare Emma.

Anche se è stato bruciato, il libro si è ricostituito ed è terminato. Sì, è la fine di questo libro, ma non della loro storia. Tutti sopravvivono e ottengono il loro lieto fine. Però, in un flash dal futuro che riprende il pilot, una ragazzina di nome Lucy (Alison Fernandez) si presenta alla porta di un Henry adulto (Andrew J. West), dicendo che la sua famiglia ha bisogno di lui. Ed è la stessa ragazzina che un Henry adulto nella Foresta Incantata ha incaricato di proteggere il libro, quando l’oscurità arriva a prenderlo in quello che si rivela essere un flash forward. Cosa significa tutto questo?! EW ha parlato con i produttori esecutivi Adam Horowitz e Edward Kitsis per scoprirlo.

Parte dei personaggi che abbiamo conosciuto nelle scorse stagioni non torneranno. Ci potete dire come cambierà la storia d’ora in poi?
ADAM HOROWITZ: Dal punto di vista concettuale è lo stesso show. Stiamo cercando di raccontare lo stesso tipo di storie e di onorare quello che è stato il DNA di Once Upon a Time fin dall’inizio. Ma Eddy ed io man mano che lavoravamo sulla sesta stagione abbiamo capito che era arrivata l’ora di chiudere molte delle storie che stavamo raccontando, e questo ci ha spinto a fare quel finale, e di aprire nuovi capitoli. Anche se alcuni personaggi torneranno e altri no, è sempre lo stesso mondo, lo stesso modo di raccontare le storie. Semplicemente lo vedremo da un’altra angolazione. Non necessariamente sarà basato su Storybrooke.
EDWARD KITSIS: Inoltre, vediamo un nuovo eroe condurci in un nuovo mondo, ed è un Henry Mills adulto. Lo abbiamo visto in quelli che abbiamo capito essere dei flash forward, e alla fine Henry è cresciuto e sembra abbia lasciato casa. Era un Autore che scriveva le storie di tutti, quindi secondo me se n’è andato per trovare la sua storia e poi è accaduto qualcosa, e adesso deve essere lui l’eroe.
HOROWITZ: C’è un po’ di continuità tra le due ‘parti’ dello show, ed è rappresentata da Henry. Henry è stato il cuore dello show fin dall’inizio. Jared è stato fantastico, e non potremmo amarlo di più; vederlo crescere è stato bellissimo. Adesso vediamo com’è diventato il suo personaggio dopo 10 anni. Ma sarà sempre lo stesso, porterà sempre con sè l’essenza dello show e sarà il cardine della famiglia che è al centro dello show.

Avete concluso molte storie nel finale, come programmate di conciliare questo con il fatto che soltanto alcuni personaggi torneranno il prossimo anno? Questo cambierà il loro lieto fine?  
KITSIS: Probabilmente quello che vogliamo mostrare è ciò che accaduto a queste persone, le loro storie. Noi, dal punto di vista creativo, abbiamo sentito la necessità di far finire molte di queste storie. Quello in cui siamo molto interessati, come abbiamo detto, è come se ci fosse un nuovo libro. Quindi inizieremo con nuove storie. Anche se al centro continueranno ad esserci alcuni dei personaggi che abbiamo amato in questi sei anni, incontreremo nuove persone e nuovi mondi.

Vedremo nuovi personaggi e altre favole? Come vi espanderete in questo senso?
HOROWITZ: Speriamo che quando vedrete la premiere vi sarà tutto molto più chiaro, quindi non vogliamo dirvi troppo adesso, a parte il fatto che vogliamo espanderci, ma vogliamo anche rimanere con alcuni personaggi che abbiamo già conosciuto. Si tratta di come onorare tutto quello che c’è stato prima, ma anche di ampliare la visuale.
KITSIS: Spalancare il mondo.
HOROWITZ: Questo è l’obiettivo della settima stagione. Oltre ai personaggi che abbiamo già annunciato come regulars, ce ne saranno altri.
KITSIS: Dopo aver terminato un percorso, quello che vogliamo fare il prossimo anno è portare le persone in un altro viaggio. Il DNA è sempre lo stesso, cioè personaggi delle favole nel mondo reale alla ricerca di speranza. Abbiamo ancora Henry, abbiamo ancora Regina, abbiamo ancora Hook, abbiamo ancora Rumple, e abbiamo ancora personaggi che conosciamo che faranno su e giù, ma incontreremo un universo completamente nuovo e un nuovo gruppo di persone. Quindi per noi scrittori tutto questo è molto entusiasmante. Probabilmente vedrete da un lato un mondo senza magia, molto simile a ciò che abbiamo fatto nella prima stagione.

Dal punto di vista tematico, cosa sperate di fare di diverso rispetto a quello che avete fatto finora?
KITSIS: Diciamo sempre che Emma era un personaggio che badava alla sua famiglia e che trovava la speranza. Direi che Henry aveva il cuore del vero credente, e alla fine abbiamo visto che lui non crede più. La perdita di fede di Henry e l’idea di credere è il punto di partenza. Il DNA dello show rimane, e sarà sempre, la speranza. Ogni personaggio è sempre stato alla ricerca del lieto fine, e questo non è diverso da quello che accade nel mondo reale.
HOROWITZ: Uno dei momenti più difficili per avere speranza è quando hai smesso di avere fede o di credere in qualcosa. Questo è il punto di partenza per la prossima stagione, cioè come si affronta la perdita della fede e la ricerca della speranza?

Parliamo della scena di Henry adulto che richiama il pilot, fino al punto in cui dice di non avere nessun figlio. è successo qualcosa alla sua memoria o semplicemente è diventato cinico per essere stato separato dalla sua famiglia?   
HOROWTIZ: Queste sono delle eccellenti domande, a cui potrebbe essere data una risposta-
KITSIS: -nel teaser del prossimo anno.
HOROWITZ: Ma sono domande ottime e intelligenti.

Il libro che Henry ha affidato alla figlia per proteggere la Foresta Incantata è lo stesso che abbiamo sempre conosciuto oppure è un nuovo libro con nuove storie al suo interno?  
HOROWITZ: Questa è un’altra eccellente domanda, e senza entrare troppo nello specifico sul contenuto del libro, possiamo dire che Henry è cresciuto ma è rimasto fedele a ciò che è, e lui è un Autore.

Parliamo di Lucy. Chi è la madre? Violet?
HOROWITZ: Violet la vediamo in una delle scene finali. Quando Henry va a scuola, lei lo sta aspettando.
KITSIS: Ma detto questo, come sfortunatamente accade a molti di noi, il primo amore del liceo spesso non è la persona che finirai per sposare. Ti trasferisci e vai avanti. Non è Violet. La sua identità, la persona di cui Henry si innamora, è una della cose che ci entusiasma di più della prossima stagione. Seguendo la tradizione di Snow e Charming, Henry e sua moglie sono un’epica storia d’amore tipica di Once.

C’è un Salvatore in questa storia?
KITSIS: Potrebbe esserci.
HOROWITZ: Potrebbe decisamente esserci.

Ci puoi dire qualcosa sull’oscurità che da la caccia ad Henry che abbiamo visto nella Foresta Incantata? Questa è l’introduzione del nuovo cattivo della prossima stagione?
HOROWITZ: Esatto. è sembrata parecchio spaventosa, quindi non penso sia molto amichevole. Nel finale di stagione abbiamo visto l’oscurità che l’Henry adulto deve affrontare, e che avrà un grande impatto su quello che accadrà nella settima stagione. Siamo ancora ad uno stadio molto iniziale al momento.

Dato che lo show sarà parzialmente centrato su Regina il prossimo anno, cosa ci puoi dire sulle sue motivazioni e sulla sua storia nella prossima stagione? 
KITSIS: Direi che combatterà per la gente, proprio come fa una regina.

Sembra che la Evil Queen sposerà Robin Hood. Avrà un ruolo nella prossima stagione, dato che Lana rimarrà? 
HOROWITZ: Mai dire mai, direi.

Rumple sembra abbia ottenuto il lieto fine con la sua famiglia, ma cosa pensate di fare con lui nella prossima stagione? L’oscurità è ancora dentro di lui e ha appena ucciso sua madre, questo l’ha cambiato?
KITSIS: Lo abbiamo visto ottenere il suo lieto fine con Belle, e hanno lavorato duramente per ottenerlo. Quello che gli accadrà e cosa dovrà affrontare sarà la storia che andremo a raccontare. Non voglio dire molto a questo proposito, per adesso. Ci stiamo lavorando su proprio adesso.
HOROWITZ: Vorremmo davvero che il pubblico passi l’estate con la felicità che i nostri personaggi hanno ottenuto, perchè è reale. Non è qualcosa che abbiamo fatto solo per poterla distruggere e rendere tutto orribile, o qualcosa del genere. Vogliamo che questi personaggi si siano davvero guadagnati la felicità che hanno trovato. Ma dato che raccontiamo delle storie, avremo dei problemi da affrontare in futuro, e Rumple non farà eccezione. Dire adesso cosa succederebbe spoilererebbe troppo, quindi vogliamo che i fan si accontentino di quello con cui li abbiamo lasciati, per adesso.

Abbiamo visto Emma ottenere il suo lieto fine, e sappiamo che Jennifer tornerà soltanto per un episodio, quindi molti fan sono preoccupati che Emma possa morire. Ci volete dire qualcosa a questo proposito?
KITSIS: No, non c’è nulla da dire. è vero, tornerà per un episodio. La loro felicità è reale, e la gente dovrebbe gioirne. Il fatto è che al momento non stiamo cercando di distruggere lo show che abbiamo creato per sei anni, e non rovineremo la felicità dei personaggi immediatamente, ma racconteremo una nuova versione. Finchè non la vedranno però, non la comprenderanno. Per ora quindi non vogliamo sconvolgere le persone.
HOROWITZ: Vogliamo davvero che il pubblico non pensi che distruggeremo tutto quello che abbiamo fatto finora, ma che stiamo andando avanti e ci stiamo espandendo a partire da esso, quindi ciò che è successo, cosa i personaggi hanno affrontato e quello che hanno investito in tutti questi anni è ancora molto importante; lo è per noi scrittori e sappiamo quando lo è per il pubblico. Vogliamo che sappiano che rispettiamo davvero tutto questo, e che ripartiremo da qui. Non ripartiremo da zero. Cercheremo di raccontare queste nuove storie e di espanderci, ma anche di onorare quello che c’è stato.

Hook è sempre stato lì lì per cedere al suo lato oscuro nel corso degli anni. Tratterete di nuovo questo argomento prossimamente? 
KITSIS: Quella è sicuramente una parte del suo DNA, ma speriamo di raccontare nuove storie per i nostri personaggi. Le lezioni che hanno imparato nello show, come ad esempio il fatto che non è necessario un altro anno di Regina che si chiede se dovrebbe essere cattiva o meno, non verranno ritrattate. Quando i nani si inchinano a lei, lo fanno in quanto loro regina. Lei non è più la Regina Cattiva. Vogliamo che i nostri personaggi vadano avanti. Ma come capita a noi, una volta risolto un problema, ne spuntano sempre altri tre.

Ci potete dire come gestirete i flashback il prossimo anno?
HOROWITZ: Vogliamo mantenere i flashback nello show e speriamo che il modo in cui lo faremo piacerà al pubblico.

Adesso che avete intrapreso questa nuova direzione, avete qualche idea in più su dove andrete a parare? 
HOROWITZ: Il nostro obiettivo rimane lo stesso, questo è il modo più semplice per dirlo. Questa è la domanda che ci viene sempre posta, “Sapete esattamente come finirà lo show?”
KITSIS: Lo sapevamo per questo capitolo, ora abbiamo delle idee e stiamo creando un nuovo capitolo. Vedremo dove ci porterà. Siamo eccitati per questo nuovo percorso. Pensiamo sia molto Once Upon a Time. Allo stesso modo, siamo entusiasti di aver visto quei momenti di felicità dei nostri personaggi nel finale.

Once Upon a Time tornerà quest’autunno.

FONTE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: